Il Decreto Legge, pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 25 febbraio 2022, è il tredicesimo intervento correttivo al Superbonus 110% dalla sua nascita.

Le ultime modifiche riguardano il meccanismo di cessione con la possibilità di trasferimento del credito fino ad un massimo di tre volte, ma esclusivamente attraverso banche e intermediari finanziari autorizzati dall'Agenzia delle Entrate.

I professionisti dovranno sempre stipulare una polizza ma con un massimale pari all’intervento attestato o asseverato e potranno incorrere, in caso di frode, a reclusione e multe molto salate.

L’obiettivo del governo è quello di arginare il fenomeno delle “cessioni multiple”, “dei falsi crediti” e in generale delle frodi ai danni dello Stato.

La partnership di Aedes con Eni Gas e Luce ha proprio lo scopo di assicurare una correttezza e trasparenza di tutta l’attività inerente il Superbonus per tutti i soggetti coinvolti.